Tutti paesi
Cereali. Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 22 al 28 luglio 2011) — Notizie e foto su AllBiz Italia
Tutte le sezioni
All.BizItaliaNotizieMercato agricoloCereali. Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 22 al 28 luglio 2011)

Cereali. Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 22 al 28 luglio 2011)

5 Ago 2011 08:21 | Mercato agricolo

Frumento tenero

quarta consecutiva settimana di stabilità sui mercati, ma tra gli operatori ci interroga su possibili interferenze se saranno confermati i dubbi qualitativi su buona parte del raccolto francese e del resto d'Europa. Le quotazioni soddisfano solo in parte l'offerta, e la domanda fatica ad allungare le scorte. Se mai si confermasse un raccolto Europeo poco proteico e con parametri alveografici mediocri, si aprirebbero spiragli di ripresa per i teneri di qualità superiore e di forza. Sostenuta l'offerta dal Mar Nero, ma si guarda con interesse ai grani americani di media qualità. Bologna e Milano confermano i prezzi per tutte le classi, ma si respira aria di cambiamento.

Frumento duro

il mercato soffre di pesantezza per la contemporanea offerta di merce nazionale, comunitaria ed estera. La domanda capisce il momento delicato e si estranea, alimentando la sensazione che il mercato rimarrà stabile fino a nuovi eventi: come le future aste in Algeria, ma quando? Intanto il rafforzamento dell'euro suggerisce ai molini ulteriori coperture con grani da paesi terzi, e questo non giova alle quotazioni nazionali. Bologna e Milano ribadiscono i prezzi della scorsa settimana ed ogni cambiamento (se vi sarà) è rimandato a dopo le vacanze.

Mais

se le piogge in Francia preoccupano i molini a grano, le piogge in Europa ed Italia hanno effetto calmierante sulle quotazioni del nazionale, la cui offerta è molto limitata. I progressi colturali del nuovo raccolto sono rassicuranti ed i mangimifici trovano sostegno negli acquisti dai bassi pezzi dei foraggeri d'importazione. In presenza di scarsa attività le borse di Bologna e Milano si consolidano ai livelli della scorsa settimana; il salto di campagna dopo Ferragosto?

Cereali foraggeri e oleaginose

Cereali Foraggeri: resta non quotato il sorgo, mentre il tenero (la cui disponibilità è limitatissima) vale sui 227 €/t (+4). L'orzo, che vale reso mangimificio sui 218 €/t, fa segnare a Bologna un + 3 €/t e a Milano un + 3 €/t; l'ultimo aggiustamento prima della pausa estiva?

Oleaginose: la soia nazionale è "nq" mentre quella estera aumenta sulle piazze del Nord, ma potrebbe essere solo effetto della scarsa disponibilità.

Notizie della rubrica: Mercato agricolo

Confronta0
ClearIl numero delle posizioni scelte/selezionate: 0